Intelletto d’amore. Dante e le donne

Evento a contributo minimo aperto a tutti

DOVE

LUOGO DI APPOGGIO

QUANDO

14/12/2021

CON CHI

DELEGAZIONE FAI DI LECCO

COME

EVENTO IN PRESENZA

Le prenotazioni per questo evento sono chiuse
Posti Esauriti

Informazioni

infopoint Bellano

via Vittorio Veneto 23, Bellano

tel. 0341-1923098

cell. 335-1752102

infopoint@comune.bellano.lc.it

www.discoveringbellano.eu

Cosa faremo

La Delegazione FAI di Lecco organizza per martedì 14 dicembre alle ore 21:00 l’esclusivo evento teatrale “Intelletto d’amore. Dante e le donne”, monologo interpretato da Lella Costa con regia di Gabriele Vacis con scenofonia e luminismi di Roberto Tarasco. La serata, che chiuderà le celebrazioni dantesche lariane a cui ha contribuito in quest'anno la nostra Delegazione, si terrà presso il Cinema-Teatro di Bellano (via Roma 3).

Lo spettacolo, prodotto da RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, Mismaonda e Teatro Carcano, è un omaggio ai personaggi femminili della Divina Commedia

Nella Divina Commedia i personaggi femminili non sono molti. Ma quelli che ci sono, sono determinanti. Basti dire che ad accompagnare Dante nel paradiso è una donna: Beatrice. Scelta coraggiosa, perché la donna, in questo modo, assume un ruolo sacerdotale, guida spirituale che precede un uomo nel cammino verso la salvezza. Uno scandalo per il medioevo del sommo poeta. Ma anche oggi, in fondo. Il racconto scritto da Gabriele Vacis e Lella Costa sceglie alcune tra le donne di Dante e le fa parlare direttamente al pubblico, in modo confidenziale, da prospettive “insolite”. Naturalmente c’è Beatrice, ideale dell’amore puro del poeta, ma anche di tanta gente da settecento anni in qua. E poi c’è Francesca che finalmente ci spiegherà perché Dante l’ha mandata all’inferno insieme al suo Paolo. Ci sarà Taide, la prostituta delle Malebolge, costretta ad annaspare nel letame per un motivo ben diverso da quella che è stata la sua “professione”. E Gemma Donati, la moglie del poeta, madre dei suoi figli, che spiegherà come si convive con l’ideale amoroso di tuo marito, se non sei tu. La narrazione delle protagoniste della vita artistica e privata del poeta si muove tra gioco e ironia, tenendosi sempre fedele al vero storico e alla larga dalla parodia.

Pensiamo alla tua sicurezza

L’accesso è consentito alle sole persone in possesso di certificazione verde Covid-19 (Green Pass).
Il Green Pass non è obbligatorio per minori di 12 anni e soggetti esenti in base a idonea certificazione medica.

L’accesso è consentito solo a chi indossi una mascherina protettiva.

Utilizzate il gel igienizzante messo a vostra disposizione all’inizio del percorso.

Da ricordare

Obbligatori il possesso del certificato verde vaccinale e l’uso della mascherina