SANTU LUSSURGIU: L'INCENDIO, LA DEVASTAZIONE E LA RINASCITA

Evento a contributo minimo aperto a tutti

DOVE

PAESE DI SANTU LUSSURGIU
Piazza Bartolomeo Meloni, 1

QUANDO

Dal 16/10/2021 al 17/10/2021

CON CHI

GRUPPO FAI DI ORISTANO

COME

EVENTO IN PRESENZA

Le prenotazioni per questo evento sono chiuse
POSTI ONLINE TERMINATI, possibilità di prenotarsi in loco fino al raggiungimento della capienza massima

Cosa faremo

La tragedia che si è consumata sul Montiferru nei terribili giorni di luglio ha suscitato rabbia, rassegnazione, sdegno e intensa solidarietà. Ma con il trascorrere dei giorni abbiamo assistito a un ridursi dell'attenzione ed è per questo che secondo noi il raccontare ciò che sta succedendo adesso nella fase della ricostruzione e rinascita attraverso aneddoti, storie di coraggio, di mutuo soccorso, di aiuto pur nelle sofferenze patite, ma sentite come motori propulsivi del fare, sia fondamentale per attuare opere di sensibilizzazione e mantenere sempre alti i riflettori sull'accaduto per far capire e mostrare cosa sia successo. Per questo noi del Gruppo FAI di Oristano abbiamo ritenuto doveroso organizzare le Giornate FAI di Autunno in collaborazione con il comune di Santu Lussurgiu che ha abbracciato con gioia e slancio la nostra idea. Ma il percorso non sarà solo un avvicinamento ai luoghi della devastazione dell'incendio, ma sarà anche un percorso culturale che ci farà scoprire il borgo di Santu Lussurgiu, così pesantemente segnato nell'animo, come gli altri comuni vittime del fuoco, attraverso momenti di immersione nell'arte, come balsamo alle ferite dello spirito. Note tecniche dell'itinerario proposto: La parte iniziale del percorso attraverserà alcune caratteristiche vie del centro storico per poi proseguire su una strada di penetrazione agraria, in un'area privata a cui non è possibile accedere generalmente, e arrivare, dalla periferia del paese, a una delle zone devastate dall'incendio di fine luglio. Percorreremo luoghi che non sarebbe possibile visitare. Il percorso non sarà ad anello e al termine del percorso i visitatori saranno liberi di potersi soffermare sui luoghi raccontati. Considerando sia l'andata che il ritorno, il percorso sarà di circa 5 chilometri, la prima parte su strada asfaltata e poi su strada sterrata. È un tragitto abbastanza facile e adatto anche alle famiglie con bambini con un dislivello positivo di circa 200 metri e un tempo complessivo, tra periodo in movimento e pause, di circa 2 ore. Per la camminata si raccomanda un abbigliamento comodo e a seconda della temperatura, felpa e un giubbotto leggero, possibilmente scarpe da trekking e almeno 1 litro d' acqua. Green pass obbligatorio

Pensiamo alla tua sicurezza

L’accesso è consentito alle sole persone in possesso di certificazione verde Covid-19 (Green Pass).
Il Green Pass non è obbligatorio per minori di 12 anni e soggetti esenti in base a idonea certificazione medica.

L’accesso è consentito solo a chi indossi una mascherina protettiva.

Utilizzate il gel igienizzante messo a vostra disposizione all’inizio del percorso.

Da ricordare

Ci saranno 5 turni di visita con partenza alle  9 - 10 - 11 - 15 - 16, durata del percorso, includendo ritorno libero, due ore; durata visita circa un'ora e mezzo