San Giovanni di Sinis e Capo San Marco

Evento a contributo minimo aperto a tutti

DOVE

PAESE DI SAN GIOVANNI SINIS

QUANDO

Dal 05/06/2021 al 06/06/2021

CON CHI

GRUPPO FAI DI ORISTANO

COME

EVENTO IN PRESENZA

Le prenotazioni per questo evento sono chiuse
Posti esauriti

Cosa faremo

Il gruppo FAI di Oristano ha deciso di dedicare la sua prima giornata FAI di Primavera al racconto della ricchezza del territorio di San Giovanni di Sinis e del capo San Marco. La scelta ricade su questi luoghi per le loro caratteristiche intrinseche, che uniscono storia e ambiente in un abbraccio indissolubile sedimentato nei secoli. Racconteremo un nuovo punto di vista che sottolinei questa unione, che ha determinato la scelta e la loro antropizzazione. Inoltre, come caratteristica peculiare delle giornate FAI, faremo conoscere ai visitatori anche luoghi non accessibili normalmente al pubblico o conosciuti solo dagli esperti dei vari settori. Proprio per la ricchezza del territorio e per dare la possibilità di scoprire aspetti diversi e nuovi punti di vista di un patrimonio spesso misconosciuto o concentrato solo nelle aree più note, una parte del percorso sarà effettuato con il trenino e in tutto il percorso i visitatori saranno accompagnati dalle guide culturali e ambientali e incontreranno esperti e studiosi. Come sempre la nostra cifra stilistica e nostra guida sarà la ricerca e l'illustrazione documentata della verità storica sia essa culturale che ambientale. Programma in breve: I tappa: Casa con la cupola (sostituita il sabato dalla visita guidata alla Chiesa di San Giovanni): II tappa: necropoli meridionale III tappa: faro IV tappa: tempio di Astarte. 

Si ringraziano: 

Il Comune di Cabras, 

La Marina Militare

La Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna.

Pensiamo alla tua sicurezza

L’accesso è vietato a chi abbia una temperatura corporea superiore a 37.5°.

L’accesso è consentito solo a chi indossi una mascherina protettiva.

Utilizzate il gel igienizzante messo a vostra disposizione all’inizio del percorso. Evitate in ogni caso di toccarvi il viso (naso, bocca e occhi) con le mani.

Mantenete la distanza di sicurezza di almeno 1,5 metri dalle altre persone.

Da ricordare

Sono previsti 3 turni di visite la mattina (8,30; 9,30; 10,30) e 3 turni di pomeriggio (16; 17; 18) Durata della visita: circa due ore e mezzo (una parte del percorso sarà attuata attraverso il trenino)

NOTA IMPORTANTE: In entrambe le due giornate una parte del percorso sarà effettuata attraverso il trenino. La durata totale della visita sarà di circa due ore e mezzo, è consigliato abbigliamento sportivo (comprensivo di cappellino e occhiali da sole), acqua, crema solare e repellente antizanzare ecologico. Il percorso è livellato per persone mediamente allenate. Come sempre rimangono in vigore le disposizioni ministeriali in ambito di sicurezza (mascherina e distanziamento) Il rientro è previsto in autonomia per permettere anche una visione libera del paesaggio, tempo stimato dal tempio di Astarte al punto FAI circa 40 minuti.