Avise: cuore di un feudo e borgo del cuore

Evento a contributo minimo aperto a tutti

DOVE

BORGO AVISE
LOCALITA' CAPOLUOGO 16

QUANDO

Dal 05/06/2021 al 06/06/2021

CON CHI

DELEGAZIONE FAI DI AOSTA

COME

EVENTO IN PRESENZA

Le prenotazioni per questo evento sono chiuse

Cosa faremo

Attraverso le esclusive visite guidate gli iscritti e i simpatizzanti del Fondo Ambiente Italiano potranno ammirare la Chiesa parrocchiale di San Brizio – documentata fin dal XII secolo e affrescata dai fratelli Avondo – che conserva al suo interno la vasca battesimale in pietra di epoca romanica, un bellissimo crocifisso ligneo duecentesco e i frammenti di una vetrata del 1530, oltre alle suppellettili sacre e alle oreficerie quattrocentesche e barocche esposte nel museo parrocchiale; il Castello Blonay, dimora primitiva dei Signori di Avise, distinto dall'imponente torre quadrata, databile al XII secolo, coronata da merli a coda di rondine e costruita con grandi blocchi perfettamente lavorati tanto da essere ritenuta una delle più belle torri della Valle d'Aosta; e infine il Castello dei Signori d'Avise, voluto dal potente Bonifacio d'Avise: un massiccio parallelepipedo a base quasi quadrata, con bifore carenate al piano nobile decorate da motivi circolari scolpiti l'uno diverso dall'altro e monofore carenate che illuminano i vani dei piani superiori. Oggi il maniero, restaurato nel 2008 grazie a un progetto Interreg, ospita al suo interno un ristorante. I partecipanti potranno continuare ad esplorare Avise per conto proprio raggiungendo la Cappella del Provaney situata all'ingresso del borgo, fondata nel 1675 e ricostruita in forme neogotiche a fine Ottocento; oppure i ruderi della trecentesca Casaforte Ducrest (Castello di Cré) proseguendo lungo la strada sopra il parcheggio. A Runaz è inoltre presente la Maison de Mosse, splendida casaforte del XV-XVI secolo, sede della biblioteca comunale di Avise e dell'Association Valdôtaine Archives Sonores: essa ospita l'esposizione permanente Au fil des ondes, inaugurata in occasione dei 150 anni di telecomunicazioni in Valle d'Aosta. I volontari del FAI accoglieranno i visitatori nel parcheggio pubblico dopo la galleria.

Pensiamo alla tua sicurezza

L’accesso è vietato a chi abbia una temperatura corporea superiore a 37.5°.

L’accesso è consentito solo a chi indossi una mascherina protettiva.

Utilizzate il gel igienizzante messo a vostra disposizione all’inizio del percorso. Evitate in ogni caso di toccarvi il viso (naso, bocca e occhi) con le mani.

Mantenete la distanza di sicurezza di almeno 1,5 metri dalle altre persone.

Da ricordare

Sia sabato 5 che domenica 6 giugno le visite guidate seguiranno il seguente orario: dalle 10 alle 12:30 e dalle 14 alle 16:30 ogni 30 minuti (ultima visita alle ore 16:30) con gruppi da massimo 15 persone ciascuno. Ai possessori di tessera FAI valida per il 2021 sono dedicate le visite guidate delle ore 11:30, 12:30, 14:30 e 15:30 sia sabato che domenica.