Una passeggiata nella storia di Matera

Evento a contributo minimo aperto a tutti

DOVE

ARCHEOLOGIA URBANA A MATERA
Via D. Ridola, 24

QUANDO

Dal 15/05/2021 al 16/05/2021

CON CHI

DELEGAZIONE FAI DI MATERA

COME

EVENTO IN PRESENZA

Le prenotazioni per questo evento sono chiuse
Posti esauriti

Cosa faremo

Il racconto della storia di Matera inizia proprio dalla collezione dei reperti che testimoniano la lunga vicenda insediativa di Matera e del suo territorio dal VI millennio a.C. fino all'età tardoantica. La “passeggiata nella storia” prosegue in un itinerario che tocca gli spazi della città medievale e moderna, dallo stesso convento di S. Chiara in cui ha sede il Museo Archeologico, al Belvedere accanto a Palazzo Lanfranchi, da cui si percepisce la topografia della città costruita e rupestre lungo il Sasso Caveoso, e poi dirigendosi nel cuore dei Sassi di Matera, dalla chiesa di S. Maria de' Armenis, nell'antico quartiere ebraico, fino al monastero e alla necropoli rupestre di S. Lucia alle Malve e alle chiese rupestri di S.Maria de Idris e di S. Giovanni in Monterrone. Bibliografia R. COLUCCI, I. MARCHETTA, M. OSANNA, F. SOGLIANI, Un progetto per l'archeologia urbana a Matera. Studio dei contesti urbani per la redazione della carta archeologica di Matera (CAM) tra Antichità e Medioevo, “SIRIS. Studi e ricerche della Scuola di Specializzazione in Archeologia di Matera”, 9, 2008, pp. 101-129. R. DEMETRIO, R., Matera forma et imago urbis, Matera 2009. F. SOGLIANI, Matera tra tarda antichità e alto medioevo, in G. VOLPE (a cura di), Paesaggi e insediamenti urbani in Italia meridionale fra tardoantico e altomedioevo, Secondo Seminario XVIII Réunion de l'Association pour l'Antiquité Tardive (Foggia – Monte S. Angelo 27-28 maggio 2006), Bari 2010, pp. 175-191. F. SOGLIANI, Progetto Darhem - Digital Atlas of Rupestrian Heritage of Matera. La forma dell'acqua nei contesti rupestri, in E. De Minicis, G. Pastura (a cura di), Il rupestre e l'acqua, nel Medioevo: religiosità, quotidianità, produttività, II Convegno nazionale di Studi (Italia centrale, meridionale e insulare) (Soriano nel Cimino, 18-19 ottobre 2019), Firenze 2020, pp. 113-122.

Pensiamo alla tua sicurezza

L’accesso è consentito alle sole persone in possesso di certificazione verde Covid-19 (Green Pass).
Il Green Pass non è obbligatorio per minori di 12 anni e soggetti esenti in base a idonea certificazione medica.

L’accesso è consentito solo a chi indossi una mascherina protettiva.

Utilizzate il gel igienizzante messo a vostra disposizione all’inizio del percorso.

Da ricordare

Le visite guidate della durata di due ore, a cura degli Studenti del Corso di Studi di Architettura e Studenti della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, si svolgeranno dalle 09.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30 - MATTINA Partenze ore: 09.30 e 11.30 - POMERIGGIO Partenze ore: 14.30 e 16,30. Max numero 15 persone per visita.