Palazzo Mezzanotte e le sculture di Leone Lodi

Evento a contributo minimo aperto a tutti

DOVE

PIATTAFORMA DIGITALE

QUANDO

20/01/2021

CON CHI

DELEGAZIONE FAI DI MILANO

COME

EVENTO VIRTUALE

Cosa faremo

Visitare Palazzo Mezzanotte significa ripercorrere la storia della fondamentale istituzione finanziaria della Borsa dalle sue origini ad oggi, interrogarsi sulle sue radicali trasformazioni nel tempo e riflettere sul nostro inquieto futuro. 

L’architettura in travertino è la viva testimonianza di un’epoca, del suo sviluppo economico, delle sue conquiste  tecnologiche e della sua ideologia. Il suo apparato decorativo, concepito insieme con l’architettura, invita ad osservare forme e soggetti, a riconoscere allegorie e decifrare significati e messaggi. 

Le statue di Leone Lodi che arricchiscono la facciata contribuiscono  ad accentuare la monumentalità del Palazzo.

Nella sala sotterranea il visitatore potrà ammirare la raffinata produzione di maioliche Richard Ginori appositamente creata da Giò Ponti, che avviò agli inizi degli anni Trenta quella feconda collaborazione tra industria e progettista alle origini del design milanese.

 

Relatori:

Daniela Lodi,  figlia dello scultore Leone Lodi e Presidentessa dell'Associazione Archivio Leone Lodi.

Chiara Gatti, storica e critica dell’arte. Scrive per le pagine del quotidiano «La Repubblica». Ha curato testi critici dedicati all'opera di Manet, Wildt, Amisani, Bucci, Rouault, Boccioni, Mirò, Carrà, Giacometti, Melotti, Baj, Ferroni. Ha pubblicato il saggio Dentro la cornice, dedicato al sistema dell'arte contemporanea, al fianco di Enrico De Pascale (Mondadori 2008), Insolite natività e Chagall. Sogno di una notte di Natale (Interlinea 2012 e 2018). Ha curato tre volumi dedicati all'opera di Leone Lodi, fra cui La Milano scolpita da Leone Lodi (Officina Libraria 2015) e Leone Lodi a Palazzo Mezzanotte (Edizioni della Borsa di Milano). Con Lea Vergine ha scritto L'arte non è faccenda di persone perbene (Rizzoli 2016).  

Gianluca Guerrini, laureato in Giurisprudenza,  iscritto alla facoltà di storia dell’Università Statale di Milano, volontario del FAI GIOVANI di Milano.